CSID dell’Università di Palermo, riattivato dopo quasi 10 anni

43
CSID dell'Università di Palermo

Nel luglio 2017, otto anni dopo la delibera per la chiusura del CdS di Igiene Dentale (5 iscritti nell’ultimo anno, troppo pochi rispetto ai 19 posti disponibili) l’ateneo palermitano ha presentato il “Nuovo Corso di Laurea in Igiene Dentale”, fortemente voluto dal Comitato Ordinatore e accolto con entusiasmo dall’Unità Operativa di Odontostomatologia (CSID dell’Università di Palermo).

Tredici i posti disponibili per il nuovo corso per l’anno accademico appena trascorso, in atto coordinato dalla professoressa Giuseppa Mudò.

Grandi le ambizioni e tante le aspettativedell’unico corso di laurea in Igiene Dentale in Sicilia, i cui obiettivi sono la formazione di una figura professionale in grado di utilizzare metodologie e tecnologie della professione tecnico-assistenziale odontoiatrica, la cui spendibilità sia diretta nel privato e soprattutto nel pubblico, così come recita il profilo e come è stato insegnato durante il primo anno di attività appena concluso. 

CSID dell’Università di Palermo

Come previsto, il raggiungimento delle competenze professionali si attua attraverso una formazione teorica e pratica.

La prima con lo svolgimento delle lezioni tenute da docenti di grande esperienza universitaria e tanta disponibilità, la seconda con un tirocinio preclinico progettato in modo da catapultare lo studente nell’ambiente lavorativo fin dal primo anno.

Fra l’altro, la Coordinatrice del Tirocinio, la dottoressa Rita Coniglio, si è formata proprio presso l’ateneo frequentando il primissimo corso di Laurea in Igiene Dentale istituito a Palermo.

Gli studenti frequentano diversi ambulatori (prima visita, chirurgia orale eccetera) tra cui quello di Medicina Orale (diretto dalla professoressa Giuseppina Campisi), centro di eccellenza regionale per le patologie dei tessuti molli, correlate a malattie sistemiche o a terapie farmacologiche, al quale è riconosciuto un ruolo cardine nella prevenzione primaria per i futuri Igienisti dentali.

Il fine è quello di garantire, al termine del percorso formativo triennale, la piena padronanza di tutte le competenze necessarie e la loro immediata spendibilità nell’ambiente di lavoro.

Nell’ambulatorio di Parodontologia, dove gli studenti apprendono la parte clinica di assistenza ai pazienti più pregnante della professione, si svolgono molte attività dell’igienista dentale (ablazione tartaro, levigatura radicolare) e che sempre più vengono richieste dall’utenza.

Ciò testimonia l’importanza della figura dell’Igienista Dentale presso le strutture del Servizio Sanitario, in quanto professione dedicata alla prevenzione delle patologie del cavo orale: punto cardine dell’odontoiatria e della medicina in generale. 

Bisogna infine ricordare che con il primo anno di riattivazione si erano create grandi aspettative riguardo questo nuovo CdS e, giorno dopo giorno, trascorso il primo anno, è possibile affermare concretamente che queste aspettative non sono state disattese, ma anzi sono state persino superate.