Una porta verso il benessere

Il ruolo chiave dell’igiene orale nella pratica della medicina dello stile di vita

173

Il 9° Congresso dell’Accademia di Studi e di Ricerca di Odontostomatologia e Prevenzione Odontostomatologica Il Chirone ha espresso, grazie al prezioso contributo di grandi esperti di fama internazionale, l’impatto degli stili di vita nella salute orale e generale, suggerendo protocolli operativi aggiornati alle ultime evidenze scientifiche e la buona pratica clinica degli esperti. Prima delle tematiche cliniche, nella lezione magistrale il prof. E. Alleva, illustre etologo e scienziato, ha spiegato come il sorriso sia la più bella e luminosa delle espressioni del corpo umano fin dai primissimi mesi di vita, quale potente simbolo nella vita sociale, frutto di milioni di anni di evoluzione dei muscoli facciali, e caratterizzato da una enormità di sfumature di emozioni e stati d’animo. Sono state sviscerate, Illustrando un approccio bioinformatico, le correlazioni tra salute orale e salute sistemica dal prof. Covani, mentre il prof. F. R. Grassi, ha ricordato che, pur riconoscendo l’importanza di avere corretti stili di vita, in tema di malattia parodontale, la genetica influisce in maniera preponderante. Un’attenta revisione della letteratura ha dimostrato quanto questa patologia possa colpire anche soggetti con una discreta igiene orale. Lo stile di vita, secondo il prof. G. La Torre, è un modello organizzativo iperstrutturato, una struttura mentale, un modus vivendi. Infatti le diete alimentari non sono una scelta quotidiana, ma una sorta di imprinting che si autorafforza nel tempo. È nella prima infanzia che bisogna agire nel contesto familiare ed ambientale per evitare quei fattori di rischio importanti quali tabagismo, alcol, abuso di alimenti che aumentino il colesterolo, vita sedentaria, comportamenti sessuali a rischio. Il prof. Willet, vera eccellenza della letteratura biomedica, del Dipartimento di nutrizione della scuola di salute pubblica dell’Università di Harvard, ha presentato studi recenti che hanno dimostrato che la maggior parte dei carboidrati inseriti nella nostra dieta è composta da prodotti industriali (amidi raffinati e zuccheri derivanti) che hanno effetti metabolici devastanti sulla nostra salute aumentando i rischi di obesità, malattie cardiache e diabete di tipo 2. Così, in una dieta ottimale, la maggior parte delle calorie dovrebbe derivare da un equilibrio di cereali integrali e oli vegetali, mentre l’apporto proteico dovrebbe essere garantito da un mix di frutta secca, fagioli, pesce e pollame. Inoltre, l’aumento del consumo di frutta e verdura (escluse le patate) è associato a bassi rischi di malattie cardiovascolari e diabete. Per i corretti stili di vita in igiene orale, è stata suggerita la tecnica di spazzolamento “tailoring, personalizzata e condivisa” (Nardi et al.), che deve portare il professionista, igienista ed odontoiatra, a un’attenta osservazione clinica dell’anatomia e qualità dei tessuti del cavo orale, della manualità e gradibilità del paziente, per suggerire a quest’ultimo non una vecchia tecnica di spazzolamento legata a movimenti obbligati, ma la scelta di tecnologie di spazzolino e scovolino personalizzati che gli consentano un efficace controllo di placca, secondo un giusto approccio di “concordance”. Interessante il punto di vista del presidente dell’ordine dei giornalisti Gino Falleri che ha ribadito l’importante ruolo dei giornalisti nella divulgazione dei corretti stili di vita. Tradurre in pratica tali conoscenze richiede una combinazione di educazione, un ambiente di sostegno e politiche proattive. Il sistema sanitario, le istituzioni educative, i mezzi di comunicazione, l’attenzione al cibo e all’ambiente e all’igiene orale efficace, l’analisi economica, e le politiche di sorveglianza della salute pubblica devono tutte convergere verso un unico obiettivo: ottenere i massimi benefici di corretti stili di vita. L’esperienza con altre sfide in tema di sanità pubblica e privata dimostra che con un impegno costante, il successo è possibile.
Di grande impatto emotivo e culturale il messaggio dell’artista Gigi Proietti, che ha regalato alla platea dell’aula magna del Dipartimento di Scienze Odontostomatologica e Maxillo Facciali dell’Università Sapienza di Roma per l’evento del Chirone, il racconto della storia del sorriso nelle maschere del teatro.
L’evento era accreditato come 1 lezione del Corso di Alta Formazione “Health Sciences and Oral Hygiene the Lifestyle Medicine” dell’Università di Roma Sapienza.