Premio Listerine 2017

consegnato in Sapienza

345
Premio Listerine 2017
Nella foto da sinistra: dottor Mario Migliario, dottoressa Michela Maschio, dottor Gianluca Campus, professor Mario Giannoni, dottoressa Alessandra Nardella, professor Pier Luigi Foglio Bonda

Si è svolta a Roma sabato 17 febbraio la cerimonia di consegna del Premio Listerine 2017, dodicesima edizione del premio che, anche per quest’anno, ha premiato le due migliori tesi di laurea in Igiene Dentale aventi come tema l’“Igiene orale”.

La cerimonia si è svolta nel corso di una giornata di approfondimento scientifico, organizzato dalla Commissione dei Corsi di Studi in Igiene Dentale con il prezioso contributo del gruppo di lavoro del CSID della Sapienza Università di Roma, ospite della giornata.

Hanno dato il via ai lavori il professor Alberto De Biase, presidente del CSID di Sapienza Polo A e il professor Mario Giannoni, Presidente della Commissione Nazionale dei CSID.

A seguire hanno portato il loro saluto la professoressa Ersilia Barbaro, direttore del Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e Maxillo facciali, il professor Roberto Di Giorgio e la professoressa Iole Vozza, presidenti del CSID di Sapienza Polo B e Polo C e il Prof. Carlo Di Paolo, presidente del Corso di Laurea Specialistica in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Assistenziali

Il Premio è stato consegnato dal dottor Gianluca Campus, Professional Marketing Manager di Johnson&Johnson.

Durante il suo discorso, che ha preceduto la consegna degli attestati alle titolari delle tesi vincitrici, il dottor Campus ha ricordato l’impegno dell’azienda a sostegno di questo premio, ribadendo l’importanza della collaborazione tra mondo industriale e mondo accademico per la formazione dei professionisti del futuro.

A questo proposito si è fatta menzione dell’utilizzo dei fondi derivanti dal Premio Listerine – ogni anno vengono erogati 7.000 euro e 5.000 euro rispettivamente alle sedi delle tesi prima e seconda classificata – da parte dei dipartimenti che li ricevono: co-partecipazione a sostegno di borse di ricerca, acquisto di materiale a supporto delle attività didattiche e professionalizzante, implementazione di progetti di prevenzione e promozione della salute orale su differenti target di utenza, con particolare focus sui bambini in età scolare.

Ed è proprio questo impegno sul territorio che risponde anche ad uno dei valori fondamentali espressi nel credo di Johnson&Johnson, che ha ormai settantacinque anni, rispetto ai consumatori.

Un ringraziamento particolare da parte della Commissione Nazionale dei CSID, oltre che all’azienda per il costante impegno nel sostenere l’iniziativa, è stato rivolto al professor Pier Luigi Foglio Bonda, che da alcuni anni presiede la Commissione di valutazione, per il rigoroso lavoro svolto in fase di lettura e analisi delle tesi candidate.

Un sentito ringraziamento è andato anche agli altri membri della Commissione composta per l’edizione 2017 dal professor Alberto De Biase, dal dottor Mario Migliario, dalla dottoressa Marialice Boldi e dalla dottoressa Rosa Iozzo.

Anche in occasione di questa edizione del Premio è stato riconosciuto l’impegno delle sedi universitarie e dei laureati per la qualità delle tesi.

In seguito sono state presentate le due tesi vincitrici, entrambe realizzate presso l’Università del Piemonte Orientale: “Studio osservazionale sulle condizioni di salute orale di pazienti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica SLA”, prima classificata, relazionata dalla dottoressa Michela Maschio accompagnata dal relatore dottor Mario Migliario, e “pH e flow rate salivari: indagine clinico-statistica in un campione di donne in menopausa”, seconda classificata, relazionata dalla dottoressa Alessandra Nardella accompagnata dal relatore professor Pier Luigi Foglio Bonda.