Vendita di beni strumentali

73

Questito

Sono in regime contabile ordinario e ho venduto alcuni beni strumentali (mobilio, computer, stampante e altre apparecchiature connesse) a un giovane collega.

Nel fare la fattura per l’importo concordato debbo applicare l’IVA e posso indicare solo il prezzo complessivo di tutti i beni?

 

La risposta dell’esperto

La vendita di tali beni strumentali alla professione avviene senza applicazione dell’IVA ad aliquota ordinaria se su detti beni non è mai avvenuta la detrazione della medesima imposta (vedasi articoli 19, 19bis1 e 19bis2). In definitiva l’operazione è esente e come titolo di esenzione, da indicare esplicitamente in fattura, dovrà essere indicato il comma 1 n. 27 quinquies dell’art. 10 del DPR. 633/1972 che prevede tale fattispecie. Chiaramente se taluno di tali beni avesse fruito di detrazione IVA (per una qualsiasi ragione) la fattura potrà beneficiare solo di una parziale esenzione.

È necessario indicare il valore di vendita dei singoli beni sia qualora alcuno di essi abbia usufruito di una detrazione sia, soprattutto, per poter calcolare, ai fini reddituali, eventuali minus o plusvalenze derivanti da tale vendita. Infatti sarà necessario confrontare il prezzo di vendita del singolo bene con il valore residuo (valore che è attribuito dopo aver dedotto quanto già ammortizzato).

 

La rubrica dei quesiti fiscali è finalizzata ad aiutare i lettori a comprendere meglio anche questi aspetti della professione. Se avete domande da porre al nostro esperto fiscale, dottor Carlo Pasquali, potere scrivere alla redazione di

Rivista Italiana Igiene Dentale

e-mail: farma@ariesdue.it