Potenzialità della professione di igienista dentale

2076
potenzialità igienista dentale

Il percorso che mi ha permesso di diventare coach è stato un lungo e meraviglioso viaggio che ha trasformato completamente la mia vita e le mie conoscenze. L’avventura, iniziata per caso, si è dimostrata poi un processo lungo, lento e molto impegnativo. Sono felice di poter affermare che in questo viaggio ho scoperto che quando i concetti più importanti della vita sono spiegati in chiave di neuroscienze, diventano la base del miglioramento e della maggiore consapevolezza, perché tolgono il velo di misticismo e le ombre di soggettività, mettendo in secondo piano i punti di vista personali.
La necessità di sviluppare abilità comunicative e doti di leadership personale è evidente nella gestione quotidiana del paziente.
Si tratta di argomenti di sicuro interesse per quanti operano nel settore dentale, e quindi anche per gli igienisti, e che abbracciano diverse discipline, in particolare conoscenze in vari ambiti, quali:

  • neuroscienze;
  • psicologia energetica;
  • leadership;
  • comunicazione persuasiva;
  • strategie di business.

Il ruolo degli igienisti dentali assume anno dopo anno dimensioni sempre più ampie nell’ambito della prevenzione e dell’educazione del paziente, richiedendo, tra le loro competenze, anche capacità di relazione e abilità comunicative sia con il personale dello studio sia con il paziente stesso.
Molti pazienti vivono le sedute di igiene come occasioni per stare bene, ma nella maggior parte dei casi si verificano resistenze emotive, mentali e comportamentali che, soprattutto durante le fasi cliniche che possono provocare fastidio o dolore, possono mettere a rischio l’intero trattamento. Bisogna tener presente prima di tutto che non vi sono solo i momenti “critici” della fase clinica, ma ad alcuni soggetti anche gli odori o i rumori possono arrecare disturbo, senza dimenticare che le personalità dei pazienti possono essere molteplici. La seduta di igiene dentale non si limita a “pulire i denti”, non si esaurisce nel gesto clinico o nella raccolta di dati e la qualità percepita è di rilevante importanza, in quanto si tratta di un trattamento molto specifico che precede o conclude le cure dentali e che comunque ha anche una funzione di fidelizzazione del paziente. La relazione interpersonale è quindi un aspetto fondamentale. Pertanto non è sufficiente avere padronanza delle tecniche di strumentazione parodontale, ma bisogna anche conoscere gli approcci e le strategie efficaci per gestire gli stati emotivi e le immagini mentali, saper utilizzare il linguaggio suggestivo in modo da modellare il comportamento del paziente durante il trattamento, accendere la sua attenzione e motivazione per una partecipazione più attiva e collaborativa.
Dato che il paziente non ha la possibilità di esprimersi verbalmente per la maggior parte della seduta, gli igienisti devono essere in grado di osservare e comprendere i segnali della tensione. Saper leggere il linguaggio silenzioso del corpo attraverso postura, mimica facciale, gesti e altri segni indicativi dello stato emotivo interiore è un’abilità fondamentale. Riuscire a cogliere attraverso l’osservazione i segnali invisibili della tensione mentale e corporea è una parte importante della professione, è un talento che deve essere sviluppato per diventare un’abilità eccezionale che sorprende il paziente e valorizza la professionalità dell’igienista, e quindi anche la qualità percepita dal paziente stesso. E ciò di cui questi ha bisogno è un’attenzione continua, che richiede acuta osservazione del corpo e sapiente utilizzo di parole appropriate, che trasmettono energia positiva e speranza. Il passo successivo è gestire questi momenti offrendo massimo confort e senso di sicurezza utilizzando approcci individuali che generano nella mente del paziente fiducia e senso di benessere, portandolo al di là degli stati di paura, disagio e stress e trasformando le sue sensazioni sgradevoli in qualcosa di più piacevole. Ricordiamo che un tono di voce gradevole esercita un potere reale sullo stato emotivo e, come la musica rasserena e tranquillizza, porta la mente a viaggiare e a distogliere la concentrazione dalle percezioni sensoriali. La scelta delle parole utilizzate è fondamentale perché spesso è una induzione che riattiva il comportamento e aiuta ad ottenere il cambiamento dello stato emotivo. Quando si apprende l’abilità di comunicare in modo persuasivo, parole e metafore diventano parte integrante di un nuovo stile comunicativo. La capacità di comunicare in modo suggestivo è una delle doti principali di ogni persona che vuole arrivare al successo personale e professionale. La comunicazione interpersonale è governata dai pensieri e dalle intenzioni che diventano “visibili” attraverso le parole e scatenano reazioni emotive e comportamentali. Si esprime attraverso azioni, atteggiamenti e comportamenti, il modo di essere ed agire emotivamente.
Nel rapporto che si istaura con il paziente si incontrano due menti, due mondi interiori che rivelano anche la parte della personalità. Più si curano gli aspetti interiori del comportamento, più aumenta la consapevolezza che il successo professionale dipende dai processi mentali, dai pensieri, dalle parole ed emozioni. Questi elementi rivestono il ruolo centrale nel rapporto con il paziente.
Quando si impara a gestire la mente, migliora la capacità di raggiungere gli obiettivi prefissati, si sviluppa intelligenza superiore, le intuizioni e le capacità di esprimere i propri valori e talenti. Diventare abili nella comunicazione, significa aumentare il successo nelle relazioni, far crescere il numero dei pazienti. L’igienista che ha la mente aperta e carattere flessibile riesce a instaurare una miglior relazione con il paziente. Lo sviluppo personale è il frutto delle conoscenze neuroscientifiche, il punto di partenza dello sviluppo di ogni forma di business. È perciò importante puntare all’eccellenza anche attraverso la formazione continua per ampliare le proprie conoscenze e la creatività.